Mercoledì, 01 Dicembre 2021
stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio Rifiuti a Reggio, emergenza infinita
ANCORA EMERGENZA

Rifiuti a Reggio,
emergenza infinita

      Per ripulire la città e rimuovere le montagne di rifiuti che si sono accumulate a cavallo tra il vecchio e il nuovo anno, la Regione aveva dato al Comune la possibilità di conferire dall’11 al 18 gennaio un quantitativo massimo di 350 tonnellate al giorno uilizzando gli impianti di Sambatello e Pianopoli. Qualcosa, però, non sta andando come sarebbe dovuto andare per risolvere il problema dei rifiuti che tracimano dai cassonetti e invadono marciapiedi e strade. Attualmente a Pianopoli non è possibile portare più di 270 tonnellate e il conferimento non può avere neanche cadenza quotidiana. Avviene a singhiozzo con conseguenze facilmente immaginabili. Uomini e mezzi dell'Avr, la società che è subentrata a Leonia, non possono lavorare a pieno regime e sulle strade cittadine si trova depositato attualmente almeno un migliaio di tonnellate di spazzatura: «Noi abbiamo le mani legate – spiega Veronica Rossi, direttore operativo dell'Avr – perché si devono fronteggiare i problemi dovuti a code interminabili agli impianti. I nostri mezzi partono regolamente da Sambatello, percorrono gli oltre cento chilometri per raggiungere Pianopoli e quando arrivano alla discarica non possono scaricare con la necessaria fluidità».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook