Sabato, 16 Ottobre 2021
stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio 'Ndrangheta, sequestrati beni a due imprenditori
ROSARNO

'Ndrangheta, sequestrati
beni a due imprenditori

'ndrangheta, estorsioni, sequestro di beni, Reggio, Calabria, Archivio
gico reggio

I beni sequestrati stamane dai militari della Guardia di finanza di Reggio Calabria sono riconducibili a Gregorio Cacciola, di 63 anni, e Michelangelo Garruzzo, 54 anni, entrambi di Rosarno. I due sono stati arrestati il 18 ottobre scorso dai carabinieri di Padova e di Reggio Calabria perché accusati di estorsione con modalità mafiose nei confronti di un imprenditore della provincia di Padova impegnato in lavori in Veneto e non nella Piana di Gioia Tauro, come si era appreso in un primo tempo. 

I finanzieri del Gico e del comando provinciale di Reggio Calabria, delegati dalla Dda, hanno effettuato indagini economico - patrimoniali nei confronti dei due indagati e dei loro familiari ed è emersa una sproporzione tra le attività economiche possedute ed i redditi dichiarati. Tra i beni sequestrati ci sono una società nel settore alberghiero e della ristorazione a Motta di Livenza (Treviso); un'azienda agricola a Rosarno, un fabbricato e due automobili. (ANSA)

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook