Martedì, 22 Gennaio 2019
stampa
Dimensione testo
MESSINA

Antitrust " Sullo Stretto non c'è un cartello"

antitrust stretto, Reggio, Messina, Archivio
vestfold

L’Antitrust ha “assolto” Caronte & Tourist, RFI e Meridiano Lines, le compagnie di navigazione che operano stabilmente nello Stretto,  dall’accusa di aver costituito un cartello  sui prezzi dei biglietti e di blindare il mercato di riferimento dall’accesso di ulteriori competitors. L’inchiesta era stata avviata a seguito di segnalazioni dei vari comitati di cittadini e di pendolari.  Soddisfazione  viene espressa in una nota dagli Amministratori Delegati di Caronte & Tourist, Antonino Repaci e Vincenzo Franza, i quali sottolineano come il provvedimento finale dell’Autorità accolga le argomentazioni proposte dalla Società.  Nelle valutazioni conclusive, sostengono Repaci e Franza,  si riconosce che non vi è stata alcuna concertazione in materia tariffaria  e che non sono emersi elementi volti a comprovare  l’esistenza di una concertazione anticompetitiva.  Non è stata peraltro posta in essere alcuna concertazione in ordine alla ripartizione del mercato mediante un uso strategico dell’approdo di Tremestieri, in quanto, si legge nella nota: “il contesto in cui hanno operato i vettori riflette la strutturale incapacità del nuovo porto di Tremestieri, nella sua attuale configurazione, ad accogliere l’intero traffico merci dello Stretto”.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X