Sabato, 24 Ottobre 2020
stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio Donna reggina minaccia agenti con un bisturi
MESSINA

Donna reggina
minaccia agenti
con un bisturi

Aveva un bisturi di 20 cm in borsetta, con una lama da 6. E non ha esitato a brandirlo contro i poliziotti che cercavano di calmarla. E’ successo in via La Farina. La protagonista della vicenda, Maria Fiorello, nata a Reggio Calabria e residente a Messina, 48 anni, palesemente ubriaca, ha prima preso a calci e pugni la vetrina di un negozio. Poi, all’arrivo dei poliziotti, ha tirato fuori l’arma. Non si è risparmiata calci e graffi fino a che gli agenti sono riusciti a bloccarla e a far intervenire personale del 118. La donna, dopo i fatti, era stata denunciata per resistenza, minacce e lesioni a pubblico ufficiale e porto d’armi od oggetti atti ad offendere. Ieri è scattata la misura cautelare emessa dalla Procura della Repubblica presso Il Tribunale di Messina con la quale è stato disposto che la donna, già nota alle Forze dell’Ordine, fosse sottoposta agli arresti domiciliari.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook