Mercoledì, 19 Settembre 2018
RIZZICONI

'Ndrangheta, sciolto il comune

alfano, rizziconi, Reggio, Sicilia, Calabria, Archivio
alfano

Su proposta del Ministro dell'interno, Angelino Alfano, il Consiglio ha approvato lo scioglimento di due consigli comunali nei quali sono state accertate forme di condizionamento della vita amministrativa da parte di infiltrazioni criminali; la deliberazione interessa i comuni di Rizziconi, in provincia di Reggio Calabria e di Palazzo Adriano, in provincia di Palermo. Ha partecipato all'esame dello scioglimento di quest'ultimo l'assessora alle attività produttive nella Regione Siciliana Maria Lo Bello, delegata dal Presidente della Regione Rosario Crocetta, invitato a norma dello Statuto siciliano. Lo rende noto il comunicato diffuso al termine del cdm.

L'accesso antimafia nel Comune di Rizziconi, di cui oggi il Consiglio dei Ministri ha disposto lo scioglimento a causa dei condizionamenti da parte della 'ndrangheta, era stato disposto nell'estate scorsa, sulla base di una serie di informative presentate dalle forze dell' ordine, dall'ex prefetto di Reggio Calabria, Claudio Sammartino, su delega del Ministro dell'Interno. Il prefetto Sammartino, a conclusione dell'accesso, aveva presentato una relazione al Ministro Alfano, in cui, sulla base delle conclusioni cui era giunta la Commissione d'accesso, si sottolineavano le pesanti ingerenze da parte della 'ndrangheta nella gestione del Comune di Rizziconi. La gestione delle attività illecite nel territorio di Rizziconi é da sempre sotto il controllo della cosca Crea.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook