Martedì, 25 Settembre 2018
REGGIO CALABRIA

Un gruppo di investitori vuole la Reggina

di
reggina, Reggio, Calabria, Archivio
Un gruppo di investitori vuole la Reggina

Il sindaco Giuseppe Falcomatà nel ruolo di garante per un percorso di trasparenza, regolarità e legalità. Lo ha assunto rispetto a un gruppo finanziario, altrettanto regolare, trasparente e solido, che è interessato a rilevare la Reggina del presidente Mimmo Praticò. Reggio, dunque, come Milano, Roma, Udine. Obiettivo prioritario del primo cittadino: offrire l’immagine di un’area urbana e metropolitana in cui gli investimenti possono aver luogo senza condizionamenti. Un messaggio positivo per attrarre capitali.

La premessa

La vicenda – nel cui merito Falcomatà non vuole entrare – al momento è ancora allo stato embrionale; tuttavia i contatti sono seri e sono già stati avviati. Prima di Pasqua ci saranno altri incontri. Non si perderà molto tempo, anzi in tempi rapidi si saprà se la questione potrà andare in porto o no anche per gli ulteriori riflessi. Non tanto o non solo business in ambito sportivo e calcistico, dunque, ma un progetto più complessivo che coinvolga lo stadio “Granillo”, il centro sportivo “Sant’Agata” e ulteriori strutture sportive.

La strategia

Non è una novità che ci siano alcuni gruppi imprenditoriali, sia nazionali che esteri, che vogliono acquistare società e investire nel calcio italiano. Chiedono a studi legali di intermediazione e “facilitatori” di interessi di attivarsi per vedere quali società siano in vendita, in toto o per quote. L’intermediario, blindato da un “patto di riservatezza”, svolge un’analisi prima di vedere i bilanci. Un’analisi su squadra, patrimonio calciatori, bacino di utenza e indotto, finalizzata a dare un consiglio agli interlocutori sulla fattibilità, o meno, dell’affare. Valutata la convenienza, solo in quel momento si apre la trattativa vera e propria. L’intermediario chiede di guardare i bilanci del club per avanzare una proposta oltre la quale non andare o, se giudicata improduttiva, mollare subito; ovvero per evitare un’eventuale asta fra società in competizione. Dall’inizio della trattativa alla fine non trascorre, di norma, troppo tempo.

L’interesse

Il gruppo economico interessato alla Reggina è intenzionato a risolvere tutto entro la fine di questo campionato, così da potere impostare anche l’attività per la stagione successiva. E il tutto ha avuto inizio la scorsa settimana. Il sindaco Falcomatà è stato contattato da un gruppo d’intermediazione con sede a Roma, che, anche per pregressi rapporti di conoscenza personale, informalmente gli ha chiesto d’intervenire non violando il “patto di riservatezza”. La Reggina è stata quindi chiamata e informata di quanto sta accadendo proprio dal sindaco Falcomatà. È in programma, nei prossimi giorni, un incontro congiunto con il presidente del Tribunale fallimentare Giuseppe Campagna e la Reggina anche per uscire dagli schemi di un clima da spy story che non fa bene a nessuno. Da puntualizzare che i Praticò si sono detti «disponibili» alla richiesta formulata da Falcomatà.

Parola di sindaco

«Innnanzitutto, noi dobbiamo portare a casa la salvezza – ci ha dichiarato il primo cittadino da tifoso a proposito della situazione generale della Reggina –, restare vicini alla squadra, mantenere la categoria e lottare per la maglia, stando sempre attaccati ai colori sociali. Il “Granillo” semideserto? Non credo sia un problema di categoria o di andamento della squadra. Intanto l’Italia sta ripartendo ma a Reggio gli effetti della ripresa economica si avvertono sempre dopo. Bisogna costruire fiducia, ricreare il feeling fra la Reggina, i tifosi e la città intera. Pure mediante i risultati, certo. Però nessuno può mettere in dubbio la passione e il lavoro che sta portando avanti il presidente Praticò. Questo dev’essere chiaro a tutti. La passione e l’entusiasmo sono sempre stati per i calciatori stimoli idonei a superare gli aspetti meramente tecnici in occasione di salti di categoria o salvezze sul campo».

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X