Venerdì, 18 Ottobre 2019
stampa
Dimensione testo
APPELLO ALLA CONVERSIONE

'Ndrangheta, il vescovo di Locri: "La mafia è negazione del bene comune"

monsignor francesco oliva conversione mafiosi, vescovo locri, Francesco Oliva, Reggio, Calabria, Cronaca
Monsignor Francesco Oliva

Conversione dei mafiosi e riconciliazione con la casa comune: sono i temi della giornata diocesana di preghiera organizzata oggi presso il santuario “Nostra Signora dello Scoglio”, a Placanica (Reggio Calabria). E l'omelia del vescovo di Locri, monsignor Francesco Oliva, lascia il segno, anche perchè arriva al termine di una settimana "particolare" che ha visto l'arresto del sindaco di Riace, Domenico Lucano e delle diverse prese di posizione. Oggi era prevista l'indulgenza plenaria a quanti, in occasione della “Giornata diocesana di preghiera per la conversione dei mafiosi e la riconciliazione con la Casa Comune”, si fossero recati nel santuario “Nostra Signora dello Scoglio”. La Giornata, indetta con un decreto dal vescovo di Locri-Gerace, monsignor Francesco Oliva, viene celebrata, ogni anno, il primo sabato del mese di ottobre nel santuario fondato da Fratel Cosimo Fragomeni e in tutti i santuari diocesani.

"L'iniziativa nasce da un desiderio di purificazione e di liberazione dalle forze negative che condizionano gravemente la nostra vita e la società", dice il vescovo di Locri.

"Mi riferisco all'affermazione di una mentalità che non ha il senso del bene comune, ove si radica la malavita organizzata, la mafia e la 'ndrangheta. Fenomeni - continua - per i quali ciò che più conta è il proprio interesse, la casa comune, l'ambiente, il creato sono solo da sfruttare senza alcun rispetto, il Noi, l'altro, ciò che appartiene a tutti passa in secondo piano".

"La mafia, la mentalità mafiosa non sono altro - continua - che l'idolatria dell'IO e la negazione del bene comune. In questo contesto non c'è via di uscita se non quella di una conversione: la conversione della vita nella direzione dell'amare, quella che libera dalle chiusure autoreferenziali ed egocentriche"

Monsignor Oliva in un altro passo sottolinea che "questa giornata diocesana è un invito alla conversione rivolto a tutti, ai mafiosi e a quanti non si curano della casa comune, del creato, dell'ambiente, del bene comune. È quello che Gesù annuncia sin dall'inizio della sua predicazione: "Convertitevi!" Sono il messaggio centrale nel Vangelo".

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook