Mercoledì, 21 Novembre 2018
REGGIO CALABRIA

Omicidio Canale, anche Callea e Bono tentarono di ucciderlo a Gallico

di

Prima di Nicola Figliuzzi e Cristian Loielo erano stati Salvatore Callea e Daniele Bono a tentare di uccidere Giuseppe Canale. Dieci, forse quindici giorni prima dell’agguato - consumato (il 12 agosto 2011) - in via Anita Garibaldi a Gallico, erano entrati in azione sempre a Gallico.

Salvatore Callea è l'"affilato" delle ’ndrine di Oppido Mamertina arrestato in questa indagine con il ruolo di intermediario tra i mandanti di Gallico e i killer in trasferta da Gerocarne nel Vibonese, mentre Daniele Bono è un altro giovane scalpitante delle cosche delle Serre adesso collaboratore di giustizia.

L'edizione integrale dell'articolo è disponibile sull'edizione cartacea della Gazzetta del Sud - edizione di Reggio Calabria.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X