Martedì, 24 Maggio 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Dietro l'omicidio di 2 carabinieri a Scilla la 'ndranghera reggina e la mafia palermitana
25° ANNIVERSARIO

Dietro l'omicidio di 2 carabinieri a Scilla la 'ndranghera reggina e la mafia palermitana

di
ndrangheta e mafia, omicidio carabinieri scilla, procura di reggio, Reggio, Calabria, Cronaca
La Procura di Reggio

Fu un attacco allo Stato, una sfida alla Democrazia voluta e messa in atto dalla 'Ndrangheta reggina e dalla Mafia palermitana. È sempre di più questa la tesi investigativa della Procura distrettuale antimafia di Reggio sul duplice omicidio degli appuntati dei Carabinieri Antonino Fava e Salvatore Garafolo, consumato il 18 gennaio 1994 in autostrada all'altezza dello svincolo di Scilla.

Oggi tra Reggio e Scilla è stato celebrato il 25. Anniversario di quella strage di Stato. Alla scuola allievi Carabinieri di Reggio sono intervenuti proprio per fare il punto sulla "Strage di Scilla e gli attuali sviluppi giudiziari" il procuratore generale di Reggio, Bernardo Petralia, il procuratore della Repubblica di Reggio, Giovanni Bombardieri, e il comandante generale dell'Arma dei carabinieri, generale di Corpo d'Armata Giovanni Nistri. Presenti anche i familiari delle vittime, e i due figli degli appuntati Fava e Garofalo che oggi indossano la divisa che 25 anni fu dei loro padri.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook