Sabato, 20 Aprile 2019
stampa
Dimensione testo
SANITÀ

Ospedale di Reggio, reparti “ingolfati” e locali vecchi: il report della direzione generale

di

Oltre 70mila accessi al pronto soccorso nell’ultimo anno. Ben duemila in più rispetto al 2016 quando sono stati depotenziati molti presidi territoriali della provincia, ma quasi 200 in meno rispetto al 2017. Il Grande ospedale metropolitano è sempre più il punto di riferimento della popolazione di tutto il comprensorio reggino.

Un ospedale intasato, che è costretto a reggere un carico di accessi alcune volte inappropriato. 'Il pronto soccorso del presidio ospedaliero – scrive la direzione aziendale nel report per la fissazione degli obiettivi e la misurazione delle performance per gli anni 2019-2021 – risulta intasato da richieste di prestazioni inappropriate; si rende necessario, pertanto, adottare strategie mirate al fine di scoraggiare il contatto con i cosiddetti "codici bianchi" e contenere gli accessi impropri al pronto soccorso'.

Ma c’è anche un numero di ricoveri in costante aumento rispetto agli anni precedenti: nel 2018 sono stati 21.276 per un valore di 83 milioni (nel 2017 sono stati 20.585 per un valore di 76 milioni).

L'edizione integrale dell'articolo è disponibile sull'edizione cartacea della Gazzetta del Sud - edizione di Reggio Calabria.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook