Domenica, 25 Agosto 2019
stampa
Dimensione testo
MAFIA

Palmi, inchiesta “Terramara”: sequestrato a Sposato patrimonio da 13 milioni di euro

di
inchiesta Terramara, sequestrato patrimonio, tribunale di reggio, Carmelo Sposato, Giovanni Bombardieri, Reggio, Calabria, Cronaca
Carmelo Sposato

Un patrimonio stimato in 13 milioni di euro accumulato grazie alla sua appartenenza alla cosca Sposato-Tallarida di Taurianova. Per questo motivo, nella giornata di ieri, il Tribunale misure di prevenzione di Reggio Calabria ha disposto il sequestro preventivo del patrimonio di Carmelo Sposato, imprenditore edile finito due anni fa nell'inchiesta della Dda reggina denominata “Terramara- Closed”.

Il sequestro è stato eseguito dai militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Reggio Calabria e del Servizio centrale investigazione criminalità organizzata, con il coordinamento della Distrettuale antimafia, diretta dal Procuratore Giovanni Bombardieri.

Nella misura di prevenzione patrimoniale rientrano compendi societari, beni immobili e rapporti finanziari per un valore complessivo stimato superiore a 13 milioni di euro. Oggetto del provvedimento è il patrimonio intestato o riconducibile a Carmelo Sposato, classe '74, imprenditore edile nel settore pubblico e privato, accusato di essere affiliato al gruppo mafioso “Sposato-Tallarida” di Taurianova.

L'articolo completo sulla Gazzetta del Sud - edizione di Reggio Calabria in edicola. 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook