Domenica, 16 Giugno 2019
stampa
Dimensione testo
PROGETTO "PLASTICFREEGC"

Reggio, la carica dei 600 studenti contro la plastica in spiaggia

di
plastica sulle spiagge, PlasticFreeGC, tsunami ambientale, Giancarlo Russo, Reggio, Calabria, Cronaca
Lotta alla plastica nelle spiagge

Da ieri a mezzogiorno la Calabria ha 11 tonnellate in meno di plastica sulle spiagge. E il merito è dei 2700 studenti che da Maratea a Corigliano hanno preso d'assalto i litorali per ripulirli da rifiuti grandi e piccoli nella cornice della campagna ambientale “PlasticFreeGC”.

Nella regione il cuore pulsante dell'iniziativa, promossa dal Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di Porto unitamente al Ministero dell'Ambiente, è stata la città di Reggio, dove ha sede la direzione marittima della Calabria e della Basilicata tirrenica.

Sono stati 600 gli studenti che da Pellaro a Catona hanno operato sotto la regia della Guardia Costiera per reagire allo “tsunami ambientale” della plastica. Una marea montante di materiale innaturale che sta inesorabilmente soffocando la vita negli oceani e, per adesso, lungo le coste. Ha spiegato l'ammiraglio Giancarlo Russo, comandante della direzione marittima: «Il progetto #PlasticfreeGC ha lo scopo di sensibilizzare le nuove generazioni sul tema dell'inquinamento marino perché la lotta alla dispersione delle microplastiche inizia da scelte e comportamenti quotidiani più consapevoli».

L'articolo completo sulla Gazzetta del Sud - edizione di Reggio Calabria in edicola. 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook