Venerdì, 23 Agosto 2019
stampa
Dimensione testo
LA SENTENZA

Omicidio Geracitano a Stilo, tutto ribaltato: ergastolo a Spagnolo

di
omicidio geracitano, stilo, Fernando Spagnolo, Marcello Geracitano, Reggio, Calabria, Cronaca

La Corte di assise di appello di Reggio Calabria ha condannato all'ergastolo Fernando Spagnolo, accusato di essere stato l'esecutore materiale dell'omicidio di Marcello Geracitano, assassinato la sera del 16 gennaio 2005 nelle montagne di Stilo.

La decisione è giunta ieri pomeriggio dopo circa quattro ore di camera di consiglio all'esito della quale i giudici reggini (presidente Luciano a latere Campagna), hanno ribaltato la sentenza di assoluzione del primo grado emessa nel luglio del 2016 dal Tribunale di Locri. I magistrati del secondo grado hanno escluso le due aggravanti dei motivi futili e abietti.

Dopo il primo grado la procura di Locri, in particolare, il sostituto procuratore Rosanna Sgueglia, aveva proposto ricorso in appello con richiesta di «integrale riforma della sentenza, dolendosi, in particolare, della valutazione atomistica e frazionata dei dati conoscitivi condotta dai primi decidenti che ne hanno neutralizzato la valenza probatoria, non ricomponendoli in un quadro indiziario unitario dovendosi rivalutare il quadro probatorio complessivamente emerso nel processo, valutando la relativa decisività dei singoli indizi e delle singole circostanze fattuali secondo quanto da essi oggettivamente espresso quanto a potenzialità probatoria tenuto anche conto dell'esistenza dell'unico e certo movente emerso dal processo».

L'articolo completo nell'edizione odierna di Reggio della Gazzetta del Sud.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook