Lunedì, 22 Luglio 2019
stampa
Dimensione testo
L'IMPRENDITORE DI POLISTENA

Palmi, restituiti beni confiscati per 50 milioni agli eredi di Tassone

di
beni confiscati, cosca Versace-Longo, processo Arca, tribunale di reggio, Salvatore Domenico Tassone, Reggio, Calabria, Cronaca
Tribunale di Reggio Calabria

Il Tribunale delle misure di prevenzione di Reggio Calabria ha dissequestrato l'immenso patrimonio che faceva capo all'imprenditore Salvatore Domenico Tassone.

Una decisione maturata dopo la definitiva uscita dal processo di Tassone, deceduto nel corso del procedimento, e l'assoluzione degli altri membri della sua famiglia coinvolti. La confisca del patrimonio, quasi 50 milioni di euro, era giunta alla fine del primo grado di giudizio del processo “Arca” e la condanna a 7 anni e 4 mesi di reclusione di Tassone. Imprese e proprietà finirono nella disponibilità dello Stato dopo la condanna per associazione mafiosa. Tassone, infatti, era ritenuto contiguo alla cosca Versace-Longo.

L'articolo completo sulla Gazzetta del Sud - edizione di Reggio Calabria in edicola. 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook