Martedì, 15 Ottobre 2019
stampa
Dimensione testo
DOPO 3 ANNI

Finito l'incubo dell'Oasi di Reggio: riaprirà il primo agosto

Dopo tre anni riaprono le porte dello stabilimento balneare che ha segnato per decenni le stagioni estive della città dello Stretto. La prossima settimana iniziano i lavori di riqualificazione della struttura che mostra i segni del tempo e delle incursioni vandaliche che l'hanno sfigurata.

Se non dovessero sorgere nuovi imprevisti il primo di agosto l'Oasi di Reggio tornerà ad essere operativa. Il risultato di un iter che alla luce della procedura amministrativa 231 del 2001 ha portato alla "sterilizzazione" della società Aldebaran colpita nel 2016 da un interdittiva antimafia che aveva portato alla revoca della licenza.

Cambia l'assetto: “esce” il socio colpito dall'interdittiva e mentre le vecchie procedure amministrative sono ancora in fase di esame, si è proceduto con un nuovo iter.

L'articolo completo nell'edizione odierna di Reggio della Gazzetta del Sud.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook