Lunedì, 09 Dicembre 2019
stampa
Dimensione testo
CARABINIERI

"Soldi dai commercianti abusivi al mercato di Rosarno", arrestato ispettore della polizia municipale

rosarno, tangenti, Reggio, Calabria, Cronaca
Foto d'archivio

Avrebbe riscosso direttamente il pagamento del canone di occupazione degli spazi pubblici al mercato di Rosarno sia prendendo soldi in contanti dai commercianti abusivi che generi alimentari o altre merci. Con questa accusa è stato arrestato, in flagranza, C.A., 63 anni, di Rosarno, ispettore capo della polizia municipale. Per lui l'accusa è di induzione indebita a dare o promettere utilità.

Sabato scorso, a Rosarno, nell’ambito di un servizio di controllo del territorio disposto dalla compagnia di Gioia Tauro, i carabinieri della Tenenza di Rosarno, impegnati in un servizio di prevenzione nelle vie del mercato settimanale, hanno notato che un vigile urbano, in uniforme e con l’auto di servizio, si aggirava per le vie del mercato riscuotendo denaro contante, generi alimentari e altre merci da alcuni commercianti.

Insospettiti dall’atteggiamento anomalo dell’ispettore, i militari hanno avviato un servizio di osservazione in abiti civili per indagare sulla condotta del vigile. I carabinieri hanno documentato l'ispettore che, avvalendosi della sua qualità di pubblico ufficiale, riscuoteva indebitamente, da alcuni commercianti abusivi e non autorizzati il canone di occupazione di spazi ed aree pubbliche destinate al mercato.

I carabinieri lo hanno fermato prima che salisse a bordo dell’autovettura di servizio alla fine del giro, trovandolo effettivamente in possesso di 40 euro in contanti e di diverse buste contenenti prodotti ortofrutticoli e cosmetici, ritenuti proventi delle precedenti riscossioni illecite.

Il 63enne, al termine degli adempimenti di rito, è stato, dunque, tratto in arresto in flagranza di reato e messo a disposizione dell’autorità giudiziaria di Palmi che, concordando con le richieste della locale Procura della Repubblica, ha convalidato l’arresto disponendo l’applicazione della misura cautelare degli arresti domiciliari.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook