Lunedì, 09 Dicembre 2019
stampa
Dimensione testo
AREA METROPOLITANA

"Polveriera" rifiuti a Reggio Calabria tra vertenze e gravi disagi

di

È sempre più complicata la situazione del settore dei rifiuti nell'area metropolitana di Reggio Calabria. Tra difficoltà nel conferimento della spazzatura e ritardi burocratici nell'attivazione e nella piena operatività dell'Ato rifiuti, quello che sta creando maggiori tensioni sono sicuramente le vertenze aperte.

In primis c'è la crisi dell'Avr, la società che cura il servizio di raccolta in città (il bando di affidamento è peraltro in scadenza) e in altri 11 comuni dell'area metropolitana: Cardeto, Villa San Giovanni, Campo Calabro, Fiumara, Calanna, Laganadi, Sant'Alessio in Aspromonte, Santo Stefano in Aspromonte, San Roberto, Scilla, Taurianova.

Martedì prossimo nella sede del dopolavoro ferroviario si terrà un'assemblea plenaria di due ore alla presenza delle organizzazioni sindacali di Cgil, Cisl, Uil e Fiadel. Saranno esposte le novità in vista dello sciopero ancora in agenda per tutta la giornata del sette ottobre, proclamato per il mancato versamento degli stipendi e per i continui problemi del pagamento regolare delle indennità.

L'articolo completo sulla Gazzetta del Sud in edicola, edizione di Reggio Calabria

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook