Martedì, 19 Novembre 2019
stampa
Dimensione testo
CARABINIERI

Simulano un rapimento per estorcere 32 mila euro, deunciato uomo di Gioiosa Jonica

Un ventitreenne della provincia di Torino ha simulato di essere stato rapito per estorcere alla madre 32 mila euro. Il caso è stato risolto dai carabinieri dopo la denuncia della donna, residente a Castellamonte (Torino).

Il giovane è stato denunciato insieme a un presunto complice, un uomo di 33 anni di Gioiosa Jonica.

La donna si era presentata alla stazione di Castellamonte dell’Arma spiegando di avere ricevuto due telefonate, l’una del figlio e l’altra del sequestratore, descritto come un uomo dal forte accento calabrese. In seguito, sul cellulare, le erano arrivati dei messaggi con due fotografie che mostravano il giovane legato e imbavagliato.

Alle indagini hanno preso parte i carabinieri del nucleo operativo di Ivrea, della compagnia di Gioiosa Jonica e del Ros. Il ventitreenne è stato individuato nella località calabrese sotto casa dell’amico: stava passeggiando con il cane.

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook