Venerdì, 13 Dicembre 2019
stampa
Dimensione testo
SENTENZA

Narcotraffico dalla Locride in provincia di Milano, cade l'accusa di "associazione"

di
narcotraffico, Pasquale Perre, Saverio Garreffa, Saverio Perre, Reggio, Calabria, Cronaca
tribunale milano

La Corte d'appello di Milano, prima sezione penale, a seguito di sentenza di annullamento con rinvio emessa dalla terza sezione della Corte di Cassazione, ha assolto dal reato di associazione finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti Pasquale Perre, difeso dagli avvocati Vincenzo Nobile e Andrea Magnaghi, Saverio Perre, difeso dagli avvocati Amedeo Rizza e Luca Maio, e Saverio Garreffa, difeso dall'avvocato Maria Chiara Bolzoni.

Gli imputati, riporta la Gazzetta del Sud in edicola, a seguito di concordato in appello avanzato solo per i reati di detenzione e cessione di stupefacente, sono stati invece condannati alle seguenti pene: Pasquale Perre a 4 anni 8 mesi, Antonio Garreffa a 5 anni, Saverio Perre a 5 anni e 8 mesi.

La Corte di appello meneghina recependo le argomentazioni del procuratore generale e degli avvocati difensori, i quali congiuntamente hanno richiesto l'assoluzione degli imputati, ha riconosciuto l'insussistenza del fatto in relazione all'accusa associativa, condannandoli solo per singole ipotesi di cessione.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook