Giovedì, 09 Aprile 2020
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Pressioni sull'appalto per i canili, in undici sott'accusa a Locri
REGGIO CALABRIA

Pressioni sull'appalto per i canili, in undici sott'accusa a Locri

Si è incardinato davanti al Tribunale di Locri il processo nato dall'operazione “Happy Dog”, che riguarda, in particolare, le presunte estorsioni e le pressioni delle cosche per ottenere l'appalto sui canili.

In ordinario sono undici gli imputati a carico dei quali la Procura antimafia reggina, in particolare il sostituto Giovanni Calamita, contesta, a vario titolo e con modalità differenti, reati che vanno dalla tentata estorsione aggravata al trasferimento fraudolento di valori, passando per l'illecita concorrenza sleale mediante minaccia, l'abuso d'ufficio, l'associazione per delinquere di stampo mafioso ed altro.

L'edizione integrale dell'articolo è disponibile sull'edizione cartacea della Gazzetta del Sud - edizione di Reggio Calabria.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook