Lunedì, 30 Marzo 2020
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Droga e migliaia di euro in contanti a Reggio Calabria, un arresto
GUARDIA DI FINANZA

Droga e migliaia di euro in contanti a Reggio Calabria, un arresto

Droga e denaro sono stati sequestrati dalla guardia di finanza di Reggio Calabria che ha anche arrestato una persona. Con l’aiuto dei cani antidroga, i militari della locale compagnia hanno individuato e sequestrato, complessivamente, circa 240 grammi di marijuana, oltre 25 grammi di cocaina, e oltre 45mila euro in contanti ritenuti il profitto di condotte dello spaccio di sostanze stupefacenti. La persona arrestata in flagranza di reato è un trentacinquenne reggino.

Alcune pattuglie delle fiamme gialle hanno individuato l’uomo, sospettato di spaccio di sostanze stupefacenti. Ne sono seguite una serie di perquisizioni negli appartamenti di un condominio che erano nella disponibilità del trentacinquenne.

La prima attività di perquisizione ha permesso di sequestrare oltre 25 grammi di cocaina e circa 240 grammi di marijuana, nonché vario materiale utile per il confezionamento della droga: un bilancino di precisione perfettamente funzionante, un telefono cellulare e l’incasso dello spaccio, consistente in oltre 1.100 euro in contanti.

In un altro appartamento sito nella stessa struttura condominiale, anch’esso rientrante nella disponibilità dell’uomo, sebbene formalmente abitato da suoi familiari, i finanzieri hanno trovato una cassaforte chiusa, custodita dall’inquilino per conto dello spacciatore.

Una volta aperta la cassaforte, i finanzieri hanno trovato e sequestrato il profitto dello spaccio di sostanze stupefacenti accumulato, pari a oltre 44mila euro in contanti (anche in tagli da 500 euro e da 100 euro).

Al termine delle operazioni, l’uomo è stato tratto in arresto in flagranza di reato e destinato agli arresti domiciliari, così come disposto dal pubblico ministero di turno della procura della Repubblica presso il Tribunale di Reggio Calabria. L’inquilino che aveva in custodia la cassetta di sicurezza è stato denunciato a piede libero per riciclaggio di denaro.

Durante le operazioni di perquisizione è stato, inoltre, accertato come altri due condomini avessero realizzato degli allacci abusivi alla rete elettrica, ragion per cui sono stati denunciati a piede libero per furto aggravato di energia elettrica.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook