Lunedì, 30 Marzo 2020
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Coronavirus, donna da Mirano in ospedale a Reggio: i test scongiurano il contagio
L'EPIDEMIA

Coronavirus, donna da Mirano in ospedale a Reggio: i test scongiurano il contagio

codogno, coronavirus, Reggio, Calabria, Cronaca
Foto di Attilio Morabito

All'ospedale di Reggio Calabria è stato attivato il protocollo di emergenza-coronavirus, a causa dell'arrivo di una ragazza proveniente da Mirano (e non Codogno come inizialmente riportato), dove è stato localizzato il focolaio del virus. Nessun allarmismo ma solo procedure precauzionali stabilite dal ministero della Salute.

Si tratta di una donna di 27 anni di Campo Calabro che nei giorni scorsi era stata in Veneto. La situazione della donna é stata segnalata dal suo medico di famiglia. La 27enne é stata ricoverata in isolamento nell’ospedale di Reggio Calabria e sottoposta al test del coronavirus che ha dato esito negativo. I tamponi sono stati inviati all’istituto Spallanzani. I risultati sono appena stati comunicati.

La paziente, che resta ricoverata al Gom in attesa del nuovo test che verrà effettuato a distanza di 24 ore come da prassi, è un'insegnante supplente appena rientrata dal Veneto. Febbre e provenienza da uno dei focolai in Italia avevano fatto scattare l'allarme. Contattato il 118, l'insegnante è stata portata a Reggio in ambulanza, senza passare dal pronto soccorso. Dopo averla visitata, si era messo in autoisolamento nel suo studio di Villa San Giovanni anche il medico di famiglia della 27enne. Stessa accorgimento per i familiari e i contatti più stretti a Campo Calabro, dove il sindaco aveva inviato un messaggio per informare la popolazione della situazione in aggiornamento.

Il sindaco di Campo Calabro, Rocco Alessandro Repaci, in un comunicato, riferisce che «le persone con le quali la donna é stata in contatto sono, al momento, in quarantena volontaria in via prudenziale. Tutti i provvedimenti fin qui assunti, comunque - aveva detto il sindaco - hanno carattere precauzionale ed al momento non sussiste alcun pericolo. In caso di positività dei test saranno presi i provvedimenti cautelativi a tutela della popolazione».

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook