Mercoledì, 12 Agosto 2020
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Chiara, da Reggio a cittadina d'Europa: "Così in Svezia combattiamo il Coronavirus"
L'INTERVISTA

Chiara, da Reggio a cittadina d'Europa: "Così in Svezia combattiamo il Coronavirus"

di
coronavirus, Chiara Cannizzaro, Reggio, Calabria, Cronaca
Chiara Cannizzaro

Chiara Cannizzaro è un esempio vivente di cittadina europea. Nata a Reggio Calabria nel 1991, due anni dopo la caduta del muro di Berlino, si è formata in un ambiente vivace e stimolante, al liceo scientifico “Leonardo da Vinci” e al gruppo scout “San Marco” della Candelora.

Ambienti familiari, culturali e sociali che hanno favorito la necessaria apertura mentale globale, senza barriere e pregiudizi. Oggi vive a Stoccolma. Nella capitale svedese si trova ad affrontare una prova per la quale, come tutti, non si era preparata all'università.

Chiara vive l'incognita Coronavirus con una serenità ammirevole che le viene da una preparazione “domestica” antecedente e ben più profonda: «Vivo da quasi un anno a Stoccolma, dove lavoro come ingegnere geotecnico presso una società di consulenza svedese. Questo è senza dubbio un periodo molto difficile per tutti in qualsiasi Paese. La Svezia lo sta affrontando a suo modo. Il governo svedese conta molto sul comportamento dei suoi cittadini. Le autorità non impongono una quarantena forzata, ma consigliano di evitare il più possibile il contatto con la gente, per evitare la propagazione del virus».

L'intervista completa nell'edizione odierna di Reggio della Gazzetta del Sud.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook