Venerdì, 23 Ottobre 2020
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca In aula a Reggio Santino Di Matteo contro Graviano, l'uomo che gli fece uccidere il figlio
"'NDRANGHETA STRAGISTA"

In aula a Reggio Santino Di Matteo contro Graviano, l'uomo che gli fece uccidere il figlio

di
'ndrangheta, mafia, Giuseppe Di Matteo, Giuseppe Graviano, Santino Di Matteo, Reggio, Calabria, Cronaca
Giuseppe Di Matteo

Prima ha risposto alle domande dei magistrati e degli avvocati e proprio mentre stava per concludere la testimonianza in Corte d'Assise a Reggio l'ex collaboratore di giustizia Santino Di Matteo si è scagliato contro Giuseppe Graviano, l'uomo delle Stragi continentali e il boss del mandamento Brancaccio a Palermo che è stato il mandante del barbaro omicidio del figlio Giuseppe Di Matteo, il ragazzino strangolato e sciolto nell'acido nel 1996.

"Graviano sei proprio un galantuomo. Dovresti sputarti in faccia per quello che hai fatto" gli ha urlato Santino Di Matteo, subito bloccato e zittito dalla presidente della Corte d'Assise di Reggio, Ornella Pastore.

Nessuna parola di risposta da parte di Giuseppe Graviano. Lo scontro è avvenuto stamattina a Reggio nel corso dell'udienza "'Ndrangheta Stragista" dove lo stesso Graviano è imputato insieme al reggino Rocco Santo Filippone, perché ritenuti i mandanti degli attentati ai carabinieri consumati a cavallo tra il 1993 e il 1994 con l'obiettivo di esportare in Calabria la stagione delle Stragi e rafforzare il ricatto di Cosa nostra allo Stato italiano che ribadiva la linea dura del 41 bis contro i mafiosi.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook