Mercoledì, 12 Agosto 2020
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Presunto gesto di bullismo a Gioiosa Jonica, sospensione annullata a due alunni
REGGIO CALABRIA

Presunto gesto di bullismo a Gioiosa Jonica, sospensione annullata a due alunni

di

Alessio ed Emanuele non sono dei bulli. È quanto si evince dalla verbale dell’Organo scolastico di garanzia regionale che si è espresso sul ricorso presentato dalle famiglie dei due ragazzi, assistite dall’avvocato Luigi Greco, annullando il provvedimento di sospensione a loro carico.

I fatti risalgono allo scorso dicembre quando 10 alunni del liceo scientifico di Gioiosa Jonica furono sospesi per 12 giorni. A spingere il dirigente scolastico Antonio Morfea a prendere questa decisione fu un fatto accaduto all’interno dell’istituto, quando i ragazzi fecero recapitare in classe dei pasticcini a un loro compagno che era stato bocciato all’esame di scuola guida.

Un gesto a detta loro goliardico che ha però spinto il dirigente a sospendere i dieci alunni che nell’immediato dei fatti scrissero una lettera per fornire la loro versione. «Non era nostra intenzione offendere nessuno perché il tutto si è svolto tranquillamente, con il nostro compagno che ha riso e si è messo a mangiare i pasticcini. Tutto muta all’uscita, quando, giunto a casa si è messo a raccontare l’accaduto ai genitori. Arrivando a dirlo al preside».

L'articolo completo nella pagine della Gazzetta del Sud-Reggio Calabria in edicola

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook