Mercoledì, 05 Agosto 2020
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Nuovo tribunale di Reggio, interdittiva antimafia per la ditta di costruzione
LO SCONTRO

Nuovo tribunale di Reggio, interdittiva antimafia per la ditta di costruzione

cantiere chiuso, città metropolitana, contenzioso, tribunale di reggio, Giuseppe Falcomatà, Reggio, Calabria, Cronaca

La prefettura di Napoli ha emesso una interdittiva antimafia nei confronti della ditta Passarelli aggiudicataria dei lavori di completamento del nuovo Palazzo di giustizia a Reggio. Si complica ancora la situazione del tormentato cantiere già fermo da mesi e sul quale pende anche un duro contenzioso tra la ditta campana e il Comune.

Era il gennaio del 2018 quando l'amministrazione comunale con in testa il sindaco Giuseppe Falcomatà annunciava durante una conferenza stampa con la partecipazione dei vertici della ditta, la ripresa dei lavori. Dopo poco tempo l'entusiasmo è naufragato.

Subito dopo che la ditta Passarelli, azienda campana che ha vinto la gara da 26 milioni di euro gestita dalla Città metropolitana, ha iniziato i lavori, sono sorti i primi problemi con le richieste economiche e tecniche al Comune.

Quindi la sospensione dei lavori e la risoluzione del contratto adottata dal Comune. Ed ecco la fase dello scontro giudiziario. La Passarelli va al Tribunale per le imprese di Catanzaro e chiede il risarcimento di quasi sette milioni di euro.

 

 

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook