Sabato, 08 Agosto 2020
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Lido Comunale di Reggio, si cambia rotta: l'affidamento alle cooperative B
LA STRUTTURA

Lido Comunale di Reggio, si cambia rotta: l'affidamento alle cooperative B

Il lido comunale di Reggio affidato ad una cooperativa sociale di tipo B. Il Comune per l'estate 2020, o per quello che ne resta ormai, cambia rotta. Lo storico stabilimento balneare riaprirà i battenti, secondo le stime del Comune che ha pubblicato la manifestazione di interesse, il primo di agosto. Anche quest'anno la data consueta di giugno è saltata, del resto era difficile tra emergenza sanitaria da una parte e raid vandalici dall'altra. Anche quest'anno, si prosegue con l'affidamento esterno, ma stavolta piuttosto che alle imprese ci si rivolge al mondo delle cooperative impegnate in percorsi di inserimento lavorativo di soggetti svantaggiati. L'estate del Covid ha i colori del sociale. Il Comune ha provveduto alla sistemazione di un'ala dello stabilimento, sono agibili solo 122 cabine delle 717, ha tentato di dare smalto e colore in una realtà che mostra i segni evidenti del tempo e dell'assenza di interventi. I progetti in cantiere non mancano e sono ambiziosi, ma intanto il fermo immagine consegna una copia brutta e sciupata delle stagioni che fecero del Lido una delle strutture più glamour non solo della città dello Stretto.

Quindi nell'arco di una settimana circa si dovrà provvedere alla concessione per la gestione degli spazi e dei servizi connessi alla struttura balneare, ad esclusione di Torre Nervi. La gestione si articola in servizio di assegnazione delle cabine; servizio di salvataggio, assistenza e controllo dei bagnanti; servizio di controllo ingressi e assistenza agli utenti; servizio di pulizia e manutenzione del verde; servizio medico o infermieristico di primo soccorso; servizio di custodia e vigilanza della struttura balneare. Il corrispettivo riconosciuto al concessionario è pari a 16 mila euro oneri iva inclusi, corrispettivo determinato dal rapporto prezzo/mesi diconcessione, in previsione dello squilibrio tra i costi previsti per la gestione dei servizi richiesti al concessionario, e i proventi stimati per i servizi a pagamento previsti (canone cabine ed ingressi giornalieri allo stabilimento) e per gli eventuali ulteriori servizi attivabili a cura del concessionario. Lo stabilimento balneare dovrà essere aperto al pubblico dal 01 agosto al 30 settembre.

L'articolo completo sulla Gazzetta del Sud, edizione di Reggio

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook