Lunedì, 25 Gennaio 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Brancaleone, disabile abbandonato in attesa del tampone
CORONAVIRUS

Brancaleone, disabile abbandonato in attesa del tampone

di
L’unica che può assisterlo è la moglie... positiva: l’Usca non arriva
Reggio, Cronaca
Gestione difficile dei casi Covid

A Brancaleone il lungo tempo di attesa dell’Usca per effettuare i tamponi a domicilio sta creando particolare disagio ad un nucleo familiare con un componente disabile non autosufficiente e necessitante di assistenza continua. Nella famiglia in questione, composta da marito disabile e moglie, lunedì mattina a seguito del tampone rapido eseguito presso una struttura privata si è riscontrata la positività della donna. Ciò ha comportato, come da procedura, l’isolamento obbligatorio in attesa del tampone molecolare di conferma da effettuare dal personale Usca. L’isolamento ha di fatto reso impossibile l’assistenza al disabile (in attesa di tampone ed asintomatico) da parte dei familiari, per cui l’unico supporto può essere solo quello della moglie che risulta essere positiva, mettendo così a serio rischio di contagio un soggetto estremamente vulnerabile al virus.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Reggio Calabria

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook