Venerdì, 26 Febbraio 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Reggio, l’assessore e il patto coi clan reggini: «Una persona qua ci fa comodo...»
DDA CATANZARO

Reggio, l’assessore e il patto coi clan reggini: «Una persona qua ci fa comodo...»

di
Secondo l’accusa, nel 2018, la candidatura di Talarico alla Camera fu sostenuta dalle cosche De Stefano-Tegano

Non servivano soldi ma punti di riferimento a Roma, contatti, nomi da spendere. Natale Errigo – reggino, impiegato di terzo livello sospeso ieri da Invitalia e membro dello staff di supporto della struttura del commissario straordinario per l’emergenza Covid – lo spiega all’imprenditore catanzarese Francesco Gallo, l’amico che alla vigilia delle Politiche del 2018 cercava voti nel collegio di Reggio per Franco Talarico: «A noi una persona qua ci fa comodo Antonio... ci fa comodo in tutto… a te ma anche a me… a tutti fa comodo avere una... uno ha un problema va e parla… perché... io ho necessità di avere un punto di riferimento». Si concretizza così, secondo la Dda di Catanzaro, l’accordo illecito: voti in cambio di entrature nel settore degli appalti.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud  - Reggio

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook