Giovedì, 16 Settembre 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Maltrattamenti e violenze a Oppido Mamertina, due fratelli ai domiciliari
BRUTTA VICENDA

Maltrattamenti e violenze a Oppido Mamertina, due fratelli ai domiciliari

di
Moglie e figli vittime degli abusi per dieci anni
maltrattamenti in famiglia, oppido mamertina, violenza sessuale su minore, Reggio, Cronaca
La Stazione dei carabinieri di Oppido Mamertina

Maltrattamenti in famiglia e violenza sessuale su minore sono i capi d’accusa che hanno portato all’arresto di due fratelli di Messignadi, frazione di Oppido Mamertina. I due uomini, G.M., classe 1970 e V.M., classe 1974, sono stati arrestati dai carabinieri della Stazione di Oppido, in quanto destinatari di un ordine di carcerazione emesso dal giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Palmi, Barbara Borelli, a seguito di scrupolose attività di indagine effettuate dai militari di Oppido sotto le direttive del comandante Francesco Roma. In particolare, G.M. è accusato di aver maltrattato la moglie A.M.M. e le loro quattro figlie mediante condotte di violenza, minacce, molestie, ingiurie e deprivazioni economiche, reiteratamente poste in essere nel corso del tempo.
Tali violenze, cominciate nel 2009, sono andate avanti fino a che la moglie, nel 2019, non ha trovato il coraggio di segnalare telefonicamente la situazione ai carabinieri di Oppido. È proprio grazie al loro certosino lavoro di indagine, che comprende anche un anno di intercettazioni telefoniche, che è stato possibile scoprire anche le violenze che V.M. perpetrava ai danni della nipote, figlia del fratello.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Reggio

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook