Sabato, 13 Agosto 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Ospedale di Locri, il direttore “bandisce” sindaco e giornalisti
LA DISPOSIZIONE

Ospedale di Locri, il direttore “bandisce” sindaco e giornalisti

di
Il primo reo di aver sottolineato le gravi disfunzioni di Radiologia, i secondi forse... di averne puntualmente e doverosamente riferito
disposizione, ospedale interdetto, Domenico Fortugno, giovanni calabrese, Reggio, Cronaca
Ospedale di Locri

Il direttore sanitario dell’ospedale di Locri Domenico Fortugno, con la disposizione numero 479/DSH il cui oggetto è “Tutela della privacy” inviata al «servizio di Vigilanza Europol, a tutto il personale ospedale di Locri e per conoscenza alla Commissione straordinaria e al direttore sanitario aziendale», ha interdetto agli amministratori locali e ai giornalisti l’ingresso al nosocomio senza «una preventiva autorizzazione da parte degli organi preposti». La disposizione sembrerebbe una “reazione” alla visita che sabato scorso il sindaco Giovanni Calabrese, ha fatto al nosocomio locrese. Una visita cui Calabrese ha fatto seguire dichiarazioni dure sulla ormai celebre mancanza di collegamento tra i locali in cui è stata installata la Risonanza Magnetica e il resto dell’ospedale, per cui i pazienti che devono sottoporsi all’esame vi dovranno essere trasportati dai reparti in ambulanza. Inoltre Calabrese si è imbattuto, in un locale della Radiologia adibito a una sorta di “discarica”, una stanza stracolma di rifiuti da cui, ha poi denunciato, emanavano odori nauseabondi «provenienti forse – secondo il sindaco – da qualche topo morto». Da qui la disposizione interdittiva che, non certo per caso, sarebbe ieri sarebbe stata consegnata a mano solo al reparto di Radiologia.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Reggio

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook