Venerdì, 18 Giugno 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Reggio, "Assistenza ai pazienti psichiatrici? Lavoriamo in nero per la Regione"
LA PROTESTA

Reggio, "Assistenza ai pazienti psichiatrici? Lavoriamo in nero per la Regione"

di
Da 5 mesi senza paga né contratto: esplode l’ira degli operatori del Coolap
asp reggio, operatori psichiatrici, Reggio, Cronaca
Gli operatori psichiatrici del Colap di Reggio protestano davanti alla sede dell'Asp

È passata una settimana dal vertice a Catanzaro con il presidente Spirlì e il commissario Longo, ma i provvedimenti annunciati non hanno ancora visto la luce. Un ritardo che si trascina da tanto, troppo tempo, ma gli operatori che da 30 anni assistono i pazienti psichiatrici hanno esaurito la pazienza. Sono stanchi, delusi, arrabbiati. Da dicembre non percepiscono lo stipendio, per il sistema sanitario regionale non esistono, visto che nessuna convenzione, nessun contratto, nessuna proroga esiste dall'inizio del 2021. Eppure loro i servizi continuano a garantirli. Perché dicono non si provvede a pagare le prestazioni rese? «Siamo i lavoratori in nero che operano per conto dello Stato» dicono esasperati dopo diverse ore passate davanti alla sede della direzione dell’Asp i rappresentanti del Coolap. Un sit-in in cui chiedere risposte. Il tempo delle promesse è scaduto. Torneranno anche giovedì e venerdì a presidiare la sede dell’Azienda sanitaria. «Che fine hanno fatto gli impegni assunti? E l’interpellanza parlamentare? Qua si gioca a scaricabarile, si fanno passerelle».

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Reggio

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook