Sabato, 25 Settembre 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Reggio, incendio nelle aule della scuola Ibico: sdegno della politica e del dirigente
IL CASO

Reggio, incendio nelle aule della scuola Ibico: sdegno della politica e del dirigente

L’assessore Albanese assicura: “Finanziamento già previsto per la ristrutturazione”

Come i mafiosi. Come etichettare diversamente chi venerdì sera ha fatto irruzione all'interno della scuola Ibico a Santa Caterina, chiusa all’utenza dal novembre 2011 per la necessità di interventi di adeguamento sismico e consolidamento strutturale, ed ha appiccato un incendio distruggendo ciò che vi era custodito, documenti compresi. A segnalare la storiaccia che indigna chiunque è stata Simona Accardo, socio fondatore del “Movimento Impegno e Identità con Angela Marcianò presidente: «Più volte, in questi anni, l’amministrazione Falcomatà ha comunicato l’imminente inizio lavori di adeguamento e ristrutturazione, dopo aver ottenuto un finanziamento di 800mila euro dal Miur e avere previsto lo stanziamento di 1milione600mila per aver inserito il progetto di manutenzione straordinaria del plesso nell’ambito dell’unità di Progetto intersettoriale “Agenda urbana». Il Comune aveva comunicato l’inizio dei lavori a settembre 2020: «Nulla si è mosso; uno dei tanti proclami vuoti a cui in questi anni ci siamo abituati e a cui è seguito solo silenzio e abbandono».

Leggi larticolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Reggio

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook