Sabato, 25 Settembre 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Arghillà, area di Reggio da recuperare. Libera “chiama” le istituzioni
CASE POPOLARI

Arghillà, area di Reggio da recuperare. Libera “chiama” le istituzioni

Chiesto al prefetto Mariani e alla sottosegretaria Nesci di convocare un tavolo
abusivismo, arghillà, edilizia residenziale pubblica, Reggio, Cronaca
Gli alloggi di edilizia residenziale pubblica nel quartiere di Arghillà

Regolarizzazione alloggi quartiere di Arghilla, l’associazione Libera ha scritto al prefetto ed alla sottosegretaria Dalila Nesci, per chiedere un intervento urgente in grado di risolvere uno dei problemi più gravi di questa periferia nord, un quartiere di circa 6.000 abitanti, con oltre 1000 alloggi di edilizia residenziale pubblica, da decenni divenuto uno dei quartieri simbolo delle periferie degradate italiane, privo dei servizi essenziali e afflitto da un alto tasso di criminalità e vandalizzazioni, a fronte delle enormi potenzialità paesaggistiche e di sviluppo, il cui tratto distintivo, causa ed effetto di tante problematiche, è l’occupazione abusiva degli alloggi che sfiora il 50% degli immobili Aterp. «La regolarizzazione della detenzione degli alloggi e il rientro nella legalità è uno degli obiettivi che la comunità sta cercando di portare avanti, il più importante e strategico, prodromico a tutte le altre azioni, utilizzando allo scopo una legge che la Regione Calabria ha approvato, e che consente ai cittadini che vogliano rientrare nella legalità di poterlo fare, possedendone i requisiti».

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Reggio

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook