Lunedì, 27 Settembre 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Villa San Giovanni, i diportisti: "Cedimenti strutturali al molo sottoflutto"
L'ALLARME

Villa San Giovanni, i diportisti: "Cedimenti strutturali al molo sottoflutto"

di
Il cassone è ormai distaccato dal muro: l’allarme dell’associazione
molo porto, villa san giovanni, Alberto Bellantoni, Reggio, Cronaca
Il cassone ormai distaccato dal muro del molo sottoflutto del porto di Villa San Giovanni

Estate 2021: si corre per la pulizia delle spiagge con mezzi meccanici (il bando è scaduto il 5 giugno) e soprattutto per le concessioni stagionali a fine turistico ricettivo, ma i “Diportisti Villesi” lamentano i problemi di sempre e ora denunciano le evidenti condizioni di cedimento strutturale del molo sottoflutto «diventato vecchio prima ancora di essere usato», come dicono i cittadini.
Le foto scattate e postate sulla pagina Facebook dal presidente Alberto Bellantoni non lasciano luogo ad altra interpretazione se non quella della necessità di un intervento urgentissimo sul muro esterno del molo, che sembra essere sul punto di cedere all’urto dei marosi. «Queste immagini riprendono in modo evidente un distacco tra il cassone e il muro – scrive Bellantoni – e anche una inclinazione del cassone: quando parliamo di protezione non diciamo sciocchezze! Altro aspetto: la struttura presenta tante criticità strutturali. Due sono le ipotesi: o il progettista non ha tenuto conto di aspetti tecnici che in modo evidente stanno avendo una azione negativo sulla struttura, vuoi anche per la sua ubicazione (poiché si scontra con i venti di scirocco e libeccio, posizionata anche in un punto strategico deve la corrente di montante la colpisce in pieno soprattutto nel fondale); oppure c’è stata una variante di progetto che ha eliminato tanti aspetti tecnici ritenuti non idonei e che invece avrebbero consentito che questa struttura non subisse variazioni oppure l’esecuzione dell’opera ha avuto dei cambiamenti . I fatti oggi confermano una struttura con tante criticità, che con il tempo porteranno a gravi conseguenze».

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Reggio

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook