Sabato, 18 Settembre 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca ’Ndrangheta: “Mandamento ionico”. Al via il processo d’Appello a Reggio

’Ndrangheta: “Mandamento ionico”. Al via il processo d’Appello a Reggio

Inizia questa mattina nell’aula bunker di Reggio Calabria l’appello del processo nato dall’operazione “Mandamento Ionico” che si è definito con il rito ordinario dinnanzi al Tribunale di Locri il 22 giugno del 2020 con 67 condanne e 102 assoluzioni.
Gli imputati interessati al processo d’appello sono 82, compresi quelli condannati in primo grado, per i quali hanno proposto ricorso i rispettivi difensori, nonché alcuni imputati assolti, per i quali ha invece presentato ricorso la Procura antimafia di Reggio Calabria.
Dell’elenco fanno parte anche Sebastiano Manglaviti, nel frattempo deceduto, difeso dagli avvocati Vincenzo Nobile e Guido Contestabile, e Leonardo Occhibelli, assolto con la formula «non doversi procedere per difetto di querela», assistito dagli avvocati Natale Polimeni e Francesco Calabrese. Nel primo caso i difensori hanno evidenziato che il ricorso intende provare la completa estraneità dai fatti contestati dalla pubblica accusa. Nel secondo caso gli avvocati hanno rilevato che sebbene il proprio assistito ha ottenuto una sentenza favorevole, la stessa è stata impugnata «per ottenere una formula assolutoria ancor più vantaggiosa per il signor Occhibelli».

L'articolo integrale potete leggerlo nell'edizione cartacea – Calabria

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook