Venerdì, 24 Settembre 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Carceri senza medici a Reggio, l’Asp si mette in moto
DOPO LA DENUNCIA

Carceri senza medici a Reggio, l’Asp si mette in moto

di
Si cerca personale per garantire la continuità assistenziale

La denuncia era arrivata solo qualche giorno dalle colonne di questo giornale da parte del garante dei diritti delle persone detenute, Agostino Siviglia: nelle carceri calabresi manca personale sanitario. Adesso l’Azienda Sanitaria provinciale si muove e dopo aver approvato già prima della denuncia di Siviglia l’atto deliberativo, parte con il vero e proprio avviso per la ricerca del personale. A dire il vero il responsabile degli istituti carcerari della città aveva sollevato il problema illustrando la carenza di personale medico di continuità assistenziale nelle carceri. Adesso l’Asp ha lanciato un avviso per circa 36 ore settimanali, anche a completamento dell’orario, per coprire i “buchi” e così fornire la necessaria assistenza ai detenuti. L’inghippo si è venuto a creare proprio dopo il cambio della normativa sull’assistenza sanitaria penitenziaria.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Reggio

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook