Venerdì, 24 Settembre 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Lavori di piazza De Nava a Reggio, perché si rifiuta il dialogo?
RIQUALIFICAZIONE

Lavori di piazza De Nava a Reggio, perché si rifiuta il dialogo?

di
La Fondazione Mediterranea insiste contro la demolizione prevista dalla Soprintendenza
demolizione, piazza de nava, reggio calabria, Enzo Vitale, Reggio, Cronaca
Piazza De Nava a Reggio Calabria

«Un antidemocratico accentramento di poteri esclude di fatto da qualsiasi possibile intervento la cittadinanza che a larghissima maggioranza (97 per cento circa degli interventi sui social) è contraria alla demolizione di piazza De Nava e alla mutilazione del suo monumento». Lo sostiene il presidente della Fondazione Mediterranea Enzo Vitale, il quale sottolinea che «sebbene più volte sollecitati a un incontro pubblico nel quale rendere chiare le ragioni del progetto di completa demolizione della storica piazza De Nava e della parziale mutilazione del complesso statuario collocato al suo centro, i responsabili della Soprintendenza e della Segreteria regionale del Ministero non hanno mai risposto. C'è qualcosa che non quadra in questo strenuo rifiuto al confronto. Un motivo ci deve pur essere. Tra questi vi è certamente il desiderio di non perdere il finanziamento di cinque milioni (questa imbarazzante verità è stata peraltro affermata apertis verbis), di cui una parte andrà, legittimamente, nelle tasche dei progettisti. Tutto regolare, quindi, tutto secondo legge?».

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Reggio

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook