Venerdì, 24 Settembre 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Acqua e rifiuti a Reggio, i sindacati tornano alla carica
EMERGENZA

Acqua e rifiuti a Reggio, i sindacati tornano alla carica

«Non c’è più margine per aspettare. Tutti percepiamo che si è di fronte ad una comunità, stanca e disillusa, da un trend che rischia di far sprofondare la città ed i suoi cittadini nella rassegnazione della sopportazione. Nel cuore della stagione estiva il biglietto da visita che ha offerto ai turisti la città metropolitana è stato devastante. Mai come nell’ultimo periodo la città è stata sporca e prigioniera di una crisi idrica, che ha smosso proteste anche eclatanti. Proprio in questi giorni e con la ferma volontà di costruire e non formulare solo critiche abbiamo avanzato al Prefetto una richiesta di incontro affinché si possa valutare lo stato d’emergenza sanitaria, perché la situazione relativa alla mancanza di acqua e alla raccolta e allo smaltimento è divenuta insostenibile; e a farne le spese sono sempre i cittadini, le attività commerciali che per tenere su una “serranda” fanno dei sacrifici immensi». Questo quanto scrivono le organizzazioni sindacali di Cgil, Cisl e Uil che tornano alla carica dopo mesi di silenzio.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Reggio

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook