Lunedì, 20 Settembre 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Reggio Calabria, picchiarono a morte un'anziana: chiesta la conferma delle condanne
OMICIDIO

Reggio Calabria, picchiarono a morte un'anziana: chiesta la conferma delle condanne

di
In primo grado sono stati inflitti 17 anni e 4 mesi di reclusione a Massimo Berlingeri, 17 anni a Benito Alessandro Bevilacqua e 14 anni e 4 mesi a Patrizia Caristo
corte d'assisi, omicidio, rapina, reggio calabria, Maria Ficara, Reggio, Cronaca
Il tribunale di Reggio Calabria

"Hanno avuto un ruolo nella rapina nell'abitazione dell'anziana donna da derubare dei risparmi conclusasi tragicamente con il decesso della stessa vittima, per cui chiedo la conferma delle condanne già riportate in primo grado": questa l'estrema sintesi della requisitoria che stamattina in Corte d'Assise d'Appello di Reggio Calabria (presidente Roberto Lucisano, giudice a latere Giuliana Campagna) ha tenuto il sostituto procuratore generale Danilo Riva.

Sono tre gli imputati per la fatale aggressione consumata in un appartamento di via Scilla la sera del 21 ottobre 2017 culminata nella morte dell’88enne di Reggio, Maria Ficara, ritrovata senza vita con gli inequivocabili segni delle botte e i maltrattamenti fisici subiti per rubarle i risparmi che ben custodiva e che i malviventi non hanno rinvenuto innescando l'efferata reazione.

In primo grado sono stati già condannati: Massimo Berlingeri “u stuppatu”, a 17 anni e 4 mesi di reclusione; Benito Alessandro Bevilacqua, 17 anni di reclusione; Patrizia Caristo, 14 anni e 4 mesi di reclusione ed euro 4 mila di multa. In Corte d'Assise d'Appello sono già iniziate le discussioni dei difensori di parte civile. Le arringhe dei legali degli imputati il 20 settembre.

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook