Domenica, 28 Novembre 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Reggio, arrivano tre ambulanze per il 118 ma restano ancora tanti problemi
SANITÀ

Reggio, arrivano tre ambulanze per il 118 ma restano ancora tanti problemi

di
A distanza di un anno si concretizza il dono della Banca d’Italia all’Asp

Tre ambulanze nuove di zecca per arricchire un parco mezzi povero e vetusto. Il dono della Banca d’Italia sta finalmente per diventare concreto aiuto per il 118, servizio essenziale della sanità. A distanza di quasi un anno da quando l’operazione era stata annunciata pare che finalmente il prezioso contributo (500 mila euro) assuma forma concreta. Per il momento sono tre i mezzi e sono destinati, come si legge le provvedimento del direttore sanitario, alle Pet di Reggio, Locri e Scilla. I mezzi sostituiti saranno resi fruibili per essere riassegnati quali ambulanze di presidio deputate ai trasferimenti secondari o come taxi sanitario da e per gli ospedali della rete territoriale. E qua finiscono le buone notizie perchè tanti sono i problemi che inficiano la capacità del Suem 118 di fornire risposte adeguate alle richieste del territorio. E la UIl a fronte dell’immobilismo dell’Asp, proclama lo stato di agitazione e si rivolge alla Prefettura affinché «in osservanza alle norme convochi le parti per esperire la procedura di raffreddamento dei conflitti, al fine di ristabilire condizioni lavorative accettabili e di instaurare un necessario clima di distensione all’interno dell’Asp».

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Reggio

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook