Lunedì, 06 Dicembre 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Vola a Dubai la Madonna di Amatrice restaurata a Gerace
NEL REGGINO

Vola a Dubai la Madonna di Amatrice restaurata a Gerace

di
Il laboratorio “Arte e Fede” diretto da Giuseppe Mantella al centro un progetto-testimonial di tutela del patrimonio artistico

La statua lignea della Madonna della Candelora di Amatrice (Rieti) vola da Gerace a Dubai, grazie a un progetto unico in Italia. In Calabria, infatti, a Gerace, l’opera, danneggiata dal violento terremoto del 2016, è stata restaurata grazie al progetto “Arte e fede”. Sarà dunque degna testimone dell’attività di tutela del patrimonio culturale svolta dallo Stato.
Si tratta, spiega il restauratore Giuseppe Mantella, ideatore e direttore del progetto “Un’estate tra arte e fede nella Diocesi di Locri-Gerace”, di «una scultura dei primi anni del Seicento proveniente dalla chiesa di San Sebastiano a Scai (Amatrice). A Dubai l’opera sarà esposta alla mostra “The future is back. Returned beauty and upcoming perspectives” nell’ambito di Expo 2020 (posticipato al 2021 a causa della pandemia. Gli aspetti organizzativi – continua – sono stati curati dai Carabinieri della tutela patrimonio culturale d’intesa con il ministero della Cultura e sotto la direzione del Padiglione Italia. La rassegna intende illustrare gli aspetti relativi alla protezione dei beni culturali, così come essa si configura nell’attuale scenario internazionale e contempla una selezione di opere rappresentative del patrimonio culturale italiano tra cui appunto la Madonna della Candelora, che racchiude i sentimenti più profondi e riassume l’identità culturale di una parte del Paese ferita dal sisma». Il progetto, coordinato dallo storico dell’arte Giuseppe Cassio, ha consentito di effettuare il restauro dell’opera – del tutto gratuito – nei laboratori della Cittadella Vescovile di Gerace, nell’ambito del progetto “Arte e Fede”, fortemente voluto dal vescovo, mons. Francesco Oliva, e diretto da Giuseppe Mantella con la collaborazione di don Fabrizio Cotardo e di don Angelo Festa.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Reggio Calabria

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook