Mercoledì, 25 Maggio 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Reggio, la legge del pizzo alle imprese per i lavori di corso Garibaldi
L'INCHIESTA

Reggio, la legge del pizzo alle imprese per i lavori di corso Garibaldi

di
Prosegue la requisitoria dei Pm nel processo “Epicentro”: ricostruita l’odissea vissuta da Francesco Siclari

La legge del pizzo non ha risparmiato nemmeno i costruttori e gli imprenditori edili che operavano sul Corso Garibaldi, nel cuore della città. Anzi erano puntualmente nel mirino degli emissari delle cosche di 'ndrangheta. I De Stefano soprattutto che nel mandamento “Centro” per gli inquirenti hanno sempre svolto la parte del leone anche a discapito di altre potentissime ed influenti consorterie criminali. Anche su questi temi – il cuore dell'inchiesta “Nuovo Corso” - si è soffermato ieri all'Aula bunker il Pubblico ministero Walter Ignazitto proseguendo nella complessa requisitoria dell'Ufficio di procura nel processo con rito abbreviato “Epicentro”.

Il Pubblico ministero si è soffermato sulla figura di Paolo Rosario De Stefano e dell'odissea vissuta, e poi denunciata, dall'imprenditore Francesco Siclari, avvicinato dagli emissari della cosca De Stefano e del famoso incontro presso una abitazione vicino l’università del giovane capo dei “Destefaniani”.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Reggio

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook