Giovedì, 30 Giugno 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Erosione costiera a Reggio, le risorse ci sono ma i lavori ai pennelli sono bloccati
I RISCHI

Erosione costiera a Reggio, le risorse ci sono ma i lavori ai pennelli sono bloccati

di
Gli interventi per Bocale e Pellaro previsti dalla fine dell’estate non vedono ancora la luce. Dopo la petizione dei cittadini, i sopralluoghi e le rassicurazioni. L’iter per procedere sul litorale è ancora ostaggio dalla burocrazia

Un intervento per fermare l’avanzata del fronte del mare. I lavori per rifiorire i tre pennelli dell’arenile della costa di Pellaro e Bocale sono previsti da mesi. Già dalla fine della scorsa estate sembrava fossero imminenti. Ma nulla si muove. Sono stati fatti sopralluoghi, sono arrivate ampie rassicurazioni rispetto alla messa in opera delle strutture. Ma ancora nulla. Il progetto che dà il via all’iter pare sia fermo al Comune. Manca una firma e tutto l’incartamento passa poi alla Regione e si potrà procedere all’affidamento dei lavori. Ma queste semplici operazioni che potrebbero mettere in sicurezza la spiaggia non arrivano. Basta una mareggiata con il vento di scirocco per “cancellare” la spiaggia. Come dire le risorse ci sono (attingendo a diversi canali) i progetti anche. Ma la vicenda non si riesce a sbloccare. I tempi della natura poco si conciliano con quelli della lenta burocrazia di Comune, Città Metropolitana, Regione. Un esempio di come il tempismo possa risultare determinante? Poco meno di un anno e l’intervento frutto dell’emergenza è stato quasi completamente spazzato via dalle violente mareggiate degli ultimi giorni. Il litorale di Punta Pellaro è in pericolo di nuovo.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Reggio Calabria

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook