Venerdì, 12 Agosto 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Treni a idrogeno prodotti a Gioia? L’idea lanciata a Dubai
L'INIZIATIVA

Treni a idrogeno prodotti a Gioia? L’idea lanciata a Dubai

di
Il piano di una multinazionale proposto al “Regional day” della Calabria nel corso di Expo 2022. La “rivoluzione” passerebbe da un concetto di trasporto per linee non elettrificate

Produrre nuovi treni con tecnologia a idrogeno, a impatto zero, nell’area industriale di Gioia Tauro? Un’ipotesi tutt’altro che remota se ad avanzarla è una multinazionale che ha già tre stabilimenti in Italia e opera nel settore da 160 anni. Si tratta della francese Alstom Ferroviaria, la stessa che ha realizzato il famoso “pendolino”, già presente in Calabria dove sta lavorando per il trasporto regionale.
In collegamento al “Regional day” della Calabria al padiglione Italia dell’Expo 2022 di Dubai, il presidente e amministratore delegato di Alstom, Michele Viale, ha infatti illustrato la possibilità di sviluppare un concetto sinergico con il porto di Gioia Tauro per quanto riguarda l’idrogeno. «Ci sono moltissime linee non elettrificate in Calabria – ha evidenziato – e noi possiamo sicuramente lavorare con la Regione, che potrebbe offrire moltissime opportunità da questo punto di vista. Io credo che la produzione di idrogeno in Calabria potrebbe essere una idea molto interessante partendo sia dall’eolico sia dal solare». Viale ha aggiunto: «Unendo l’interesse che si può avere dal trasporto di passeggeri lungo le tratte regionali non elettrificate, si potrebbe immaginare di avere un utilizzo sinergico di questo tipo di vettore energetico».

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Reggio Calabria

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook