Mercoledì, 06 Luglio 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Reggio, sette bollini neri per il litorale. Scattano i divieti di balneazione
MARE INQUINATO

Reggio, sette bollini neri per il litorale. Scattano i divieti di balneazione

di
L’ordinanza adottata dal Comune sulla scorta dei dati dell’Arpacal

Sette bollini neri per il litorale reggino. L'ordinanza adottata dal sindaco facente funzioni, Paolo Brunetti traccia la mappa delle qualità delle acque. Un fermo immagine che ricalca lo stesso scenario dello scorso anno. Nella mappatura dei tuffi sicuri restano ancora vietati ai bagnanti i siti: Catona bar Reitano, Gallico Limoneto, Circolo nautico, Lido comunale pontile nord, Lido comunale pontile sud, Pellaro Lume, 500 metri a nord del Torrente Annunziata. In questi punti la qualità delle acque è stata rilevata scarsa. Circa 2 chilometri di costa. Al contrario dello scorso anno che invece si erano registrati miglioramenti. Quattro siti che storicamente erano segnati dal divieto sono di nuovo balneabili: Gallico Lido Mimmo, Pentimele, Lido Comunale Villa Zerbi e Circolo velico. Ma nessun miglioramento è stato registrato.

Certo le eccellenze ci sono. E si tratta di Gallico - Fata Morgana, Gallico Camping, Oasi , Ravagnese Aeroporto, Occhio di Pellaro, Pellaro Martorana, Bocale 2 lido Carabinieri, Bocale 2 stazione Ferroviaria, Bocale spiaggia Calypso, Punta Pellaro. Rientrano nei parametri di una buona qualità Catona Centro Svizzero, Gallico Lido Mimmo, Lido Caponera, Ravagnese sabbie bianche, San Gregorio Temesa.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Reggio

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook