Lunedì, 27 Giugno 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Comune di Reggio, il Codacons chiede lumi sull’assenza dell’ufficio stampa
IL CASO

Comune di Reggio, il Codacons chiede lumi sull’assenza dell’ufficio stampa

La presidente Condemi all’attacco

Due giorni fa è stato siglato il protocollo d’intesa tra Anci e Fnsi che punta a dare definitiva attuazione alla legge 150/2000.
Il Codacons ricorda che «per una pubblica amministrazione locale - ha detto Decaro - l'interlocuzione costante con i mezzi d'informazione è la premessa ineludibile di un corretto e trasparente contatto con i cittadini. In un'epoca di affollamento informativo e di difficoltà nel distinguere tra notizie attendibili e no, è importante che la funzione di ufficio stampa venga affidata a ogni livello della pubblica amministrazione a giornalisti professionisti, qualificati e preparati». Lorusso ha ricordato che attualmente negli uffici stampa pubblici lavorando circa 2.500 giornalisti. Il rinnovo del protocollo fra Anci e Fnsi rappresenta un ulteriore passo in avanti verso la compiuta regolamentazione dell'attività degli uffici stampa nei Comuni grandi e piccoli. L'accordo recepisce anche i principi dell'intesa sottoscritta fra Aran, organizzazioni sindacali della pubblica amministrazione e Fnsi, entrata definitivamente in vigore ad aprile scorso. In questo modo sarà garantita ai giornalisti l'autonomia professionale e riconosciuta la possibilità di accedere all'assistenza sanitaria della Casagit" su base volontaria.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Reggio

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook