Lunedì, 27 Giugno 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Reggio, deflagra la vertenza-Alival. L’azienda conferma la chiusura
LAVORO

Reggio, deflagra la vertenza-Alival. L’azienda conferma la chiusura

di
L’azienda conferma la chiusura dello stabilimento a partire dal prossimo anno: 79 lavoratori a rischio. I sindacati proclamano subito lo stato di agitazione e uno sciopero il 27 giugno. Al Ministero dello Sviluppo Economico non ci sarà alcun tavolo

Nessuna garanzia, un dialogo a metà ma soprattutto il tempo che passa con soluzioni lontane all’orizzonte. La vertenza Alival s’infiamma e adesso si passa alle prime vie forti. Sembra essere finita la fase di attesa per un dialogo con l’azienda, adesso Cgil, Cisl e Uil vogliono manifestare e hanno indetto una manifestazione per lunedì 27 giugno. Adesso è l’ora dello scontro e si tenta il tutto per tutto pur di salvaguardare i posti di lavoro dei dipendenti dello stabilimento sito nell’area industriale di San Gregorio. Ma che cosa ha fatto infiammare in questo modo la vertenza? Di fatto nell’ultima riunione la società ha sostanzialmente confermato la linea rigida di chiusura con l’interruzione della produzione a partire dal 2023. Troppo elevati i costi di gestione a giudizio di Alival- Nuova Castelli che fanno parte del più grande gruppo Lactalis e che impongono una severa riorganizzazione.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Reggio

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook