Martedì, 16 Agosto 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca La Calabria va oltre il Piano casa. L’opposizione frena: legge sbagliata
LA SITUAZIONE

La Calabria va oltre il Piano casa. L’opposizione frena: legge sbagliata

di
Si allunga l’ombra dell’impugnativa del Governo sul testo approvato in Consiglio regionale. Ci sarebbero punti di contrasto con la normativa nazionale. E il Pd solleva il “caso emendamenti”: troppi e all’ultimo secondo

C’è una legge, tra le tante approvate nell’ultima seduta del Consiglio regionale, che rischia d’innescare l’ennesimo cortocircuito. Ne è convinta l’opposizione, che martedì non ha votato le “Norme per la rigenerazione urbana e territoriale, la riqualificazione, il riuso e la densificazione”.
Nel merito del provvedimento è entrato il relatore Pietro Raso, della Lega, che ne ha evidenziato l’importanza: «Il Piano casa ormai è datato ormai da 10 anni e questa legge interviene per la rigenerazione del territorio». Il testo supererebbe «l’obsoleta ultradecennale stagione» del Piano casa, ha aggiunto Pasqualina Straface (FI), firmataria della legge insieme allo stesso Raso (Lega) e Pierluigi Caputo (Forza Azzurri). Sostegno anche da Luciana De Francesco, di Fratelli d’Italia, per la quale «c’è una nuova visione che va nella direzione del salvaguardia del territorio e del recupero delle aree compromesse». Ma il nodo sollevato dalla minoranza è un altro: la mancanza del Piano paesaggistico rende la legge a rischio impugnativa da parte del Governo.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Reggio Calabria

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook