Giovedì, 06 Ottobre 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Estorsioni a Villa San Giovanni: “Il 50% spettava al clan Condello”
LA TESTIMONIANZA

Estorsioni a Villa San Giovanni: “Il 50% spettava al clan Condello”

di
La ricostruzione del collaboratore di giustizia Vincenzo Cristiano nel processo “Epicentro”

La “longa manus” delle ’ndrine di Archi anche su Villa San Giovanni. L'influenza della cosca Condello era chiara soprattutto nel settore delle estorsioni ad imprenditori, commercianti, operatori economici. Ai Condello il 50% della torta, la restante metà ai capi clan villesi. Un dato investigativo emerso nel processo “Epicentro” con la deposizione del collaboratore di giustizia Vincenzo “Enzo” Cristiano.
Al Tribunale collegiale il pentito ha dichiarato: «C’è stato un momento a Villa che c'è stato un avvicendamento nel gruppo Imerti-Condello, per chi doveva, diciamo, richiedere le estorsioni, no? E noi, noi come gruppo Zito–Bertuca, ci siamo ritrovati un po’ gli appaltatori arrabbiati, dice: “Ma c'è gente da fuori che viene e ci cacciano anche dai cantieri, ci cacciano il lavoro”, e quindi, su mandato di Vincenzo Bertuca, io sono andato a chiarire... a parlare anzi, poi a chiarire, con Andrea Vazzana; l'ho fermato in strada, mi sono presentato, che parlavo per conto di Vincenzo, e gli ho detto che... “Carcerati hanno loro e carcerati abbiamo noi, e quindi nessuno si deve permettere di andare oltre con le richieste. Se ci siamo noi, vuol dire che servono ai nostri carcerati, se ci siete voi, servono ai vostri”».

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Reggio

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook